In una società in profonda e continua trasformazione, nella quale le città hanno ri-assunto un significativo ruolo di attrazione, la riflessione sugli spazi pubblici e sul verde urbano, sulla loro funzione e sui loro usi diviene centrale e non più differibile. La città è un organismo complesso, all’interno del quale spazi pubblici e verde costituiscono il tessuto connettivo, i luoghi nei quali e attraverso i quali si snoda la vita cittadina, si creano legami, si realizzano incontri, si costruisce il senso civico e di appartenenza, si manifesta la società. È qui che si incontrano le generazioni, le diverse etnie della popolazione, è qui che si rendono evidenti le molteplici possibilità d’uso degli spazi, le molteplici chiavi di lettura, che si possono creare occasioni importanti di condivisione e integrazione. Progettare o recuperare spazi pubblici e di verde all’interno delle città è un’operazione sulla quale molte Amministrazioni investono per migliorare la qualità della vita urbana, per ricucire parti della città, per incoraggiare i cittadini a uscire e a incontrarsi, per offrire una rilettura di strutture o infrastrutture cadute in disuso. I progetti che presentiamo alle pagine seguenti spaziano dalle grandi metropoli ai piccoli centri urbani, da città storiche a realtà recenti; la qualità che li accomuna deriva da un’attenta analisi dei luoghi, dell’uso che ne viene fatto, delle loro potenzialità inespresse, delle esigenze della popolazione. Il progetto degli spazi pubblici può essere un semplice ridisegno che crea identità attraverso la scelta dei materiali, dei colori che connotano il luogo, come può invece rappresentare il profondo cambiamento di un’area, il risultato di una visione che non teme di reinterpretare lo spazio a vantaggio dei suoi fruitori.

AR 118