di Associazione POST_ARCH, Arch. Antonio Luigi Stella Richter, Arch. Marco Cherubini, Dott.ssa Giorgia Dal Bianco

Nel secondo decennio del ventunesimo secolo l’architettura nel mondo cerca di diventare sostenibile e green e la pianificazione, da tempo, è lo strumento per risolvere i problemi delle città. Il sistema paesaggistico è oramai parte sostanziale nella progettazione urbana e la riqualificazione e il recupero sono i principali strumenti nel panorama internazionale. Inoltre il libro bianco dell’Unione europea affronta temi come governance, policy-making, problem-solving e partecipazione. In questo quadro, dove si colloca l’architettura italiana? Qual è la sua l’immagine all’estero? È ancora movimento trainante del dibattito contemporaneo? Si può ancora parlare di innovazione? Come evolve la formazione universitaria? Comprendere l’evoluzione dell’architettura in Italia oggi, quali le eccellenze e se esiste ancora un’identità architettonica riconosciuta, sembrano temi fondamentali da affrontare coralmente.
Si vuole trattare il grande tema della qualità dell’architettura oggi, minata da un quadro normativo sempre più complesso e confuso, dal difficile processo realizzativo delle opere, da una crescente perdita di dignità della figura professionale e da un lavoro costretto alle logiche “di mercato” che pretende elevate competenze a basso costo.
Sembra opportuno, quindi, cercare di dirimere le tante questioni poste, strutturando un percorso che parta dalla formazione universitaria sino ad arrivare allo sviluppo della professione, tanto dell’architetto quanto dell’ingegnere.
Si vuole intervenire attivamente apportando un’ulteriore contributo nel dibattito, già aperto in altri tavoli di discussione, per cercare di generare delle azioni comuni.
A tal fine nasce POST_ARCH, una iniziativa ideata dall’omonima Associazione culturale promossa dalla Consulta Giovani Architetti Roma e dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia e appoggiata dal Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.
Il progetto prevede una call, rivolta agli architetti e agli studenti del settore, una mostra ed una conferenza. La call coinvolgerà il maggior numero di partecipanti possibile chiedendo di rispondere, tramite l’invio di una cartolina, alla semplice domanda, cos’è l’architettura?
Obbiettivo dell’iniziativa è cogliere la reale percezione della professione e dello stato dell’architettura.
Le cartoline pervenute saranno raccolte, analizzate ed esposte, sia nel formato digitale che in quello cartaceo, in una mostra evento a Roma, presso la Casa dell’Architettura.
Il 10 giugno 2016, in occasione dell’apertura della mostra, si organizzerà una conferenza-dibattito in cui saranno invitati a intervenire diversi attori con differenti punti di vista: architetti di distinte generazioni, esperienze, linguaggi e personalità del mondo professionale, istituzionale ed universitario.
POST_ARCH lavorerà alla diffusione dei punti fondamentali di discussione, sintetizzando le conclusioni nate dalle iniziative realizzate e portando la mostra ed il dibattito all’interno del territorio nazionale. Ripetendo ciclicamente la call, per analizzare gli aspetti critici della professione, POST_ARCH si pone come osservatorio permanente dello stato e della crescita dell’architettura italiana.