Fare raffronti a tutta scala, dentro e fuori dall’Italia, per riflettere e approfondire il tema delle reti, nelle sue diverse sfaccettature. Questo per ampliare il discorso e gli orizzonti, capire cosa succede fuori da Roma e concentrarsi su come le altre città abbiano approcciato e affrontato l’argomento. 

Gestione dei grandi eventi, questioni energetiche, pratiche e quartieri sostenibili, sono tutte facce della stessa medaglia, una medaglia che vuole proporre una città più sensibile alle questioni ambientali, al riutilizzo dei comparti urbani degradati, alla sostenibilità, alla digitalizzazione e all’accessibilità di banche dati, all’inclusione del cittadino come elemento attivo nel miglioramento del microrganismo urbano. Una città che, tuttavia, non è un modello standardizzato e riproponibile in ogni contesto e a ogni scala, ma che, di volta in volta, si presenta con le sue tipicità e criticità, i suoi punti di forza e legami storici.

Il fine di questa seconda parte della sezione tematica vuole essere non solo un’indagine sulle prassi o sui modelli più virtuosi da rintracciare e inseguire, ma anche un’occasione di approfondimento tematico e uno strumento per comprendere quanto questi stessi esempi possano essere (più o meno) applicabili e in linea con il passato, il presente e il futuro di Roma.